Le emozioni e i sentimenti

Le emozioni e i sentimenti

Le emozioni e i sentimenti sono funzioni psicologiche fondamentali per la nostra salute psichica.

L’etimologia

Le emozioni, dal francese “emotion”, “mettere in moto, eccitare”, sono risposte a stimoli interni ed esterni, naturali, appresi o condizionati.

I sentimenti, dal latino “percepire con i sensi”, consistono nella condizione affettiva e cognitiva che dura più a lungo delle emozioni.

Mappe minime

Le emozioni principali sono gioia, tristezza, rabbia, paura, disgusto, vergogna e sorpresa.

I sentimenti più importanti sono amore e odio.

Gioia e tristezza sono sia vissuti fondamentali della nostra vita che ottimi strumenti evolutivi: è infatti possibile crescere con entrambe e non soltanto con la tristezza.

Paura e rabbia sono anch’esse collegate tra loro: spesso la rabbia è alimentata dalla paura e viceversa.

Disgusto e vergogna ci sono utili per evitare i comportamenti eccessivamente negativi e per distinguere i comportamenti etici da quelli che non lo sono.

Le emozioni secondo Darwin

Nella prospettiva darwiniana le emozioni rendono più efficace la reazione dell’individuo a situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza.

La psicosintesi

Assagioli raggruppa le emozioni e i sentimenti in un’unica funzione psicologica che colloca nella mappa delle funzioni psicologiche chiamata La Stella, all’opposto della funzione pensiero.

La biologia delle credenze

Bruce Lipton: “Quando la nostra sopravvivenza è minacciata, una sensazione alla bocca dello stomaco ci dice che qualcosa non va ancor prima che la nostra mente conscia possa rendersi conto del pericolo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi